kingston_logo

Data Center DC1000B SSD

Unità di avvio per server M.2 NVMe con PLP

Data Center DC1000B

Il drive Data Center DC1000B di Kingston è un SSD M.2 (2280) PCIe NVMe ad elevate prestazioni, che utilizza l'interfaccia PCIe Gen 3.0 x 4 di ultima generazione con tecnologia NAND TLC 3D 64-layer. Grazie al drive DC1000B, i Data Center possono dotarsi di un'unità di avvio dall'ottimo rapporto costi-efficacia, avendo la garanzia di acquistare un SSD concepito per l'impiego nei server. L'uso come unità di avvio interna ai server rack ad elevato volume rappresenta l'uso ideale del drive DC1000B, che tuttavia si rivela perfetto anche nei sistemi personalizzati che necessitano di un SSD M.2 ad elevate prestazioni dotato di funzionalità PLP (Power Loss Protection) integrate

 
SSD di avvio NVMe per Data Center Enterprise

I drive SSD M.2 NVMe si stanno evolvendo all'interno dei data center, incrementando l'efficienza delle funzioni di avvio e liberando spazio prezioso da poter dedicare agli alloggiamenti frontali dell'unità di data storage. Le schede madri dei server Tier 1, sia Whitebox che OEM, iniziano ad essere equipaggiare con uno o talvolta due socket M.2, dedicati proprio alla fase di avvio. Le caratteristiche dimensioni ridotte accompagnate da prestazioni molto elevate hanno reso il fattore di forma M.2 una soluzione ideale per i server, sebbene tale formato fosse stato inizialmente concepito per l'uso nei client. Del resto gli SSD non vengono fabbricati tutti allo stesso modo: ecco perché, usando un SSD destinato a sistemi client all'interno di un server, si potrebbe verificare un calo delle prestazioni.

 

 

Applicazioni

Il principale impiego delle unità di avvio consiste ovviamente nel lancio dei sistemi operativi, ma oggi è molto frequente anche il caso in cui tali drive vengano utilizzati per il log dei dati delle applicazioni e/o vengano configurati come drive di cache locale ad alta velocità. Per questo motivo, il drive DC1000B è stato progettato in modo da riuscire a garantire una maggiore resistenza (0,5 DWPD per 5 anni), che gli consente di sostenere sia il carico di lavoro tipico dei SO, che lo sforzo di scrittura aggiuntivo previsto dal lavoro di caching e log dei dati. Quindi, oltre ad essere stato progettato per assicurare affidabilità a lungo termine, il drive DC1000B è strutturalmente in grado di offrire costantemente prestazioni di livello aziendale e caratteristiche di bassa latenza, normalmente inarrivabili per un prodotto SSD di fascia client. Disponibile in capacità da 240GB e 480GB1.

  • Prestazioni di un SSD M.2 (2280) NVMe PCIe Gen 3.0 x 4
  • NVMe ideale per l'avvio dei server
  • Riduce i costi con capacità adatte ad applicazioni (240GB e 480GB)
  • Funzionalità PLP (Power loss protection) integrate
  • Drive con crittografia automatica (SED) AES-XTS 256bit

 

Prestazioni M.2 (2280) NVMe

 

Eccezionali velocità, fino a 2,6GB/s e 200K IOPS.

 

Concepito come unità di avvio server

 

Potenziato per sostenere carichi di lavoro tipici sia delle unità di avvio che delle unità destinate al caching e al log delle applicazioni.

 

Funzionalità PLP (Power Loss Protection) integrate.

 

Riduce le possibilità di corruzione e/o perdita dei dati in caso di improvvisa interruzione dell'alimentazione.

 

Aumenta lo spazio di alloggiamento drive

 

Spostando le unità di avvio all'interno, si libera prezioso spazio frontale, dove è possibile inserire ulteriori drive per lo storage dei dati.

Kingston DC1000B.

1. Parte della capacità totale indicata per i dispositivi di storage Flash viene in realtà utilizzata per le funzioni di formattazione e per altre funzioni, così che tale spazio non è disponibile per la memorizzazione dei dati. Pertanto, la capacità di storage dati reale dell'unità è inferiore a quella riportata sul prodotto. Per ulteriori informazioni, consultare la Guida alle memorie Flash di Kingston.

 

SCARICA L'EBOOK