Virtualizzazione di storage

Filtrare secondo:

Visualizzazione

123
121 DataCore SANsymphony-V Modelli corrispondono ai vostri criteri di ricerca
2 0500OC001 Modelli corrispondono ai vostri criteri di ricerca

Utilizzo corretto della memoria.

Nella virtualizzazione di storage, la memoria fisica viene suddivisa in singole unità virtuali, che si estendono anche oltre i limiti fisici dei singoli supporti di memoria. Queste possono essere distribuite in modo flessibile, il che comporta notevoli vantaggi in termini di utilizzo e performance. Nel contempo si riduce il lavoro di manutenzione e funzionamento dei sistemi di storage nell'infrastruttura IT. L'insieme delle singole unità di storage è controllato da un software intelligente, in grado di gestire l'intero pool di memoria creato. Le singole risorse vengono gestite centralmente. Tra i pure player di software più importanti sul mercato figurano Veritas, DataCore o StarWind, le cui soluzioni si trovano nel Bechtle Online Shop.

 

Vantaggi della virtualizzazione storage.

Il processo presenta numerosi vantaggi sotto diversi aspetti. Il controllo centrale delle risorse provvede a un caricamento nettamente migliorato. Le applicazioni possono ora accedere in modo mirato alla memoria disponibile. I problemi di dover collegare dei dischi rigidi di diversi produttori nella Storage Area Network (SAN), non esistono più. Nel contempo si risparmiano anche dei costi, ad esempio, per i sistemi backup finora necessari e la cache, che in precedenza doveva essere configurata separatamente per ogni singola unità di storage fisica. Anche nella compressione dei dati si presentano dei vantaggi, cosa che contribuisce anche all'utilizzo efficace della capacità di memoria.

 

Ancora più sicurezza.

Soluzioni quali STAR HA di DataCore dispongono di una memoria centrale; inoltre i dati riprodotti vengono anche archiviati sui dischi rigidi locali. Ciò crea ridondanza e quindi ulteriore sicurezza. Se un componente, come un drive o un computer, cessa di funzionare, l'applicazione accede automaticamente alla memoria centrale. L'utente non avrà dei periodi di inattività e il reparto IT ha la possibilità di sostituire tranquillamente i componenti difettosi. Il nuovo computer viene quindi percepito dalla memoria centrale come parte integrante e alimentato con i dati. In caso di domande relative alle singole soluzioni contattate i nostri product manager.